La storia nascosta del lago di Como in una passeggiata sopra Dongo & Gravedona

Chissà perché quando parliamo di Lago di Como ci dimentichiamo facilmente tutti quei piccoli borghi che stanno un po’ più in alto.

Stazzona e Brenzio, frazioni rispettivamente di Dongo e Gravedona ed Uniti, sono due luoghi magici che martedì 18 agosto ho scoperto grazie all’uscita organizzata dalla Cooperativa Imago e condotta da Paola, una guida locale.

Valle Albano e storia

Interno della casa contadina a Brenzio

Il giro è durato circa due ore e mezza. Ci siamo trovati alla chiesa di San Giuliano a Stazzona, che abbiamo visitato. Dopo una breve passeggiata ai piedi dela parco della Valle Albano, con fantastica vista su Piona, abbiamo raggiunto la chiesa di San Giovanni Battista a Brenzio. A Brenzio si trova anche un’abitazione costruita probabilmente nel ‘600 e adibita a un piccolo museo etnografico, dove si trovano attrezzi, vestiti, e un letto risalenti all’800. Tra gli altri, una zangola, quel cilindro di legno che si usava per separare la panna dal latte.

Dopo una rapida visita a una masun, antica stalla ricostruita con precisione storica, la gita è terminata con la degustazione di lamponi di produzione propria presso La Sorgente, un agriturismo in zona.

Questa interessante visita permette di vedere più da vicino la storia del lago. Stazzona e Brenzio, come tanti altri paesini dell’alto lago, sono state terre di emigrazione massiccia, in particolare verso il sud, e le testimonianze si trovano proprio nelle due chiese che abbiamo visitato: dalla rappresentazione di San Guliano come guerriero, tipicamente siciliana, alla reliquia di Santa Rosalia nella chiesa di San Giovanni Battista.

È curioso questo fenomeno di migrazioni al contrario, da nord a sud.

Più avanti le migrazioni si sono aperte anche a tutta l’Europa, ma mi ha colpita scoprire che non sono mai state spinte da povertà e miseria, bensì da una ricerca di una crescita, di un miglioramento, da parte di persone che erano già benestanti. Per questo molti migranti hanno fatto fortuna all’estero, o a Palermo, e hanno mandato a casa il necessario per ristrutturare le chiese.

Lamponi di Brenzio

Per chiudere in dolcezza

La passeggiata è stata piacevole e rilassata, abbordabile da tutti, anche dal pincher e dal bassotto che ci hanno trotterellato accanto tutto il tempo.

Per chi se la fosse persa, il 3 ottobre 2015 si replica: Non Solo Lago percorsi turistici nel Parco Valle Albano

Per prenotare

Cooperativa Imago Lario Tel 0344/82572

e-mail info@imagolario.com

 

 

scritto da Caterina,
ambasciatrice del territorio

 

Rimani connesso!

facebook-32x32 googleplus-32x32

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

16 + cinque =