Agricoltura sul lago di Como

Il Lago di Como è quel genere di destinazione che stupisce, perché molte delle sue attrazioni non sono in bella vista: parte della sua storia è stata dimenticata, e molti dei suoi prodotti non godono di fama internazionale.
Eppure, benché non sia più diffuso come un centinaio di anni fa, il settore primario è ancora largamente legato alle tradizioni, rendendo i prodotti di questo lago unici proprio per la loro origine.
Se parliamo di cibo, una delle perle del lago di Como è il suo miele. Il miele qui ha una lunghissima storia e gode delle specificità di questo ambiente prealpino dal clima mediterraneo.

Lago di Como sostenibile

Uliveti del lago di Como

C’è poi l’olio extravergine di oliva, prodotto in quest’area sin da quando i Romani portarono qui coloni Greci che piantarono ulivi e vigne.
E qualcosa che persino alcuni locali non sanno è che grazie alle montagne che circondano il lago è qui possibile produrre il formaggio di capra.
Il progetto Non solo lago ha invitato gli agricoltori della zona di Gravedona e della Valle Albano a una collaborazione per dire la loro su come valorizzare e promuovere il loro lavoro e i loro prodotti, i prodotti del Lago di Como. Il primo incontro è stato alla fine di ottobre.
Io amo questo posto, e sono sempre tentata di convincere tutti a venire a vederlo, specialmente quando scrivo. Quindi chiedo scusa se per caso insisto un po’ troppo, ma ecco la mia opinione.
È innegabile che non abbiamo la stessa varietà di altre regioni – le vigne del Piemonte o del Friuli, il sole della Sicilia – ma chiunque avesse partecipato all’incontro di ottobre avrebbe sentito queste persone parlare del loro miele, delle loro capre, e avrebbe saputo che quello che non ci manca sono passione, dedizione, amore. Vero amore per i prodotti del lago.
Questi agricoltori amano il nostro territorio, e ci piacerebbe che tutti lo conoscessero un po’ di più. Vorremmo che il mondo vedesse il nostro lago con i nostri occhi. È un po’ come quando si ha un figlio, e si vuole che tutti sappiano che figlio favoloso è.
Vorrei condividere alcune delle loro storie, ma penso che meritino di essere trattate singolarmente.

 

scritto da Caterina,
ambasciatrice del territorio

Rimani connesso!

facebook-32x32 googleplus-32x32

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × cinque =